1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale
  3. Menu di sezione
Home Avvisi e ComunicazioniAdozioni libri di testo 2012 2013 Indicazioni operative
Stampa Contenuto Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

Adozioni libri di testo 2012-2013 - Indicazioni operative

A tutti i docenti

Oggetto: Adozione dei libri di testo per l’anno scolastico 2012/2013 – Indicazioni operative

Si rende noto che, sulla base della Circolare ministeriale n. 18, prot. n. 703 del 9 febbraio 2012, che richiama la circolare ministeriale 10 febbraio 2009, n. 16, la scelta dei libri di testo per l’a. s. 2012/2013, che dovrà essere ratificata da un Collegio docenti da tenersi nella seconda decade del mese di maggio, dovrà tenere conto delle seguenti condizioni:

- cadenza pluriennale (ogni sei anni per la scuola secondaria di I e di II grado);

- adozioni in forma mista i. e. i libri di testo devono essere redatti in forma mista (parte cartacea e parte in formato digitale), ovvero debbono essere interamente scaricabili da internet. Pertanto, per l’anno scolastico 2012/2013 non possono più essere adottati né mantenuti in adozione testi scolastici esclusivamente cartacei. I libri di testo in adozione dall’anno scolastico 2008/2009 (in cui ha trovato per la prima volta applicazione la legge n. 169/2008) devono essere sostituiti da testi in forma mista o scaricabili da internet, nel caso in cui siano in forma interamente cartacea. Il passaggio alla forma mista  o interamente scaricabile da internet consente una duplice scelta nel caso in cui risulti attualmente adottato un testo cartaceo: il mantenimento del medesimo testo in forma mista o scaricabile da internet ovvero la scelta di un diverso testo nelle medesime forme.

I libri di testo in forma mista (o interamente scaricabili da internet), in adozione nel corrente anno 2011/2012, devono essere mantenuti fino al termine del vincolo pluriennale.

- La scelta del collegio docenti non può essere modificata nell’arco dei periodi temporali previsti, fatta salva “la ricorrenza di specifiche e motivate esigenze”, presenti nel caso di revisione degli ordinamenti scolastici. Pertanto, considerato che la recente adozione delle Indicazioni Nazionali per i licei potrebbe non aver consentito all’editoria scolastica l’integrale revisione dei testi già in uso, il collegio dei docenti valuterà l’opportunità di procedere ad una nuova scelta, qualora i testi in adozione si rivelino non adeguatamente rispondenti agli obiettivi specifici di apprendimento, come individuati nel nuovo ordinamento.

-I tetti di spesa per la dotazione libraria delle scuole secondarie di II grado saranno comunicati da una prossima circolare.

Si evidenzia che la scelta dei libri di testo è espressione della libertà di insegnamento e dell’autonomia professionale dei docenti. Pertanto, eventuali attribuzioni gratuite in qualunque forma, a favore dei docenti o dell’istituzione scolastica, non dovranno in alcun modo condizionare il giudizio valutativo da parte del collegio docenti nella fase di assunzione della delibera adozionale.

L'elenco dei libri di testo adottati sarà affisso all'albo dell'istituto e pubblicato sul sito web e su “Scuola in chiaro”, distinguendo i testi obbligatori da quelli consigliati, ed evidenziando che, per questi ultimi, l’eventuale acquisto non costituisce un obbligo, ma rientra esclusivamente nella libera scelta delle famiglie e degli studenti.

Si ricorda che non è consentito modificare le scelte effettuate dopo l’adozione delle relative delibere da parte del collegio dei docenti.

 

Napoli, 18 febbraio 2012

 

Il Dirigente Scolastico

(prof.ssa Silvia Parigi)